A cura di Roberta Napoletano

Interviene Francesco Salvestrini


I frammenti manoscritti raccontano una storia spesso travagliata e stratificata, traccia di un passato che altrimenti sarebbe irrimediabilmente perduto, ma anche di una mentalità distante che riutilizza, rifunzionalizza ciò che ha dimenticato. Per tali ragioni, negli ultimi anni, l’interesse nei confronti di questa tipologia di fonti è esponenzialmente aumentato, permettendo agli studiosi di riportare alla luce testimonianze uniche. Le grandi potenzialità dello studio e del recupero di frammenti di codici fanno sì che siano necessari strumenti di ricerca ed indagine sistematici e scientificamente corretti: i cataloghi.

Lo scopo di questo seminario è delineare quali fossero i contesti di provenienza dei manoscritti riutilizzati e la fenomenologia del riuso, per meglio comprendere quali siano oggi le problematiche che si riscontrano catalogando materiale frammentario. Infine, proprio a sottolineare il grande fervore intorno a questo campo di ricerca, verranno illustrati e messi a confronto alcuni progetti di ricerca (italiani ed esteri) orientati verso la digitalizzazione del patrimonio manoscritto frammentario.

 

Parte 1:
• La pratica del riuso librario.
• Scovare, censire e catalogare frammenti. Esempi pratici di vita d’archivio: il caso dell’Archivio Generale Arcivescovile di Bologna.
• Catalogare frammenti o catalogare manoscritti? Problemi metodologici ed esperienze a confronto.

 

Parte 2:
• Il catalogo come indispensabile punto di partenza per lo studio, la valorizzazione e la tutela del patrimonio.
• Intorno ai frammenti di riuso: strumenti digitali per il catalogatore e progetti di digitalizzazione dei frammenti.

Scarica il programma

Quando

Lunedì 14 Gennaio 2019
dalle 15.00 alle 18.00

Dove

via Cristoforo Landino, 2
Firenze

A chi si rivolge

Il seminario è gratuito e riservato ai Soci NUME. Se sei già Socio prenotati all’interno dell’area riservata, altrimenti iscriviti subito.

Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.

Pin It on Pinterest