In offerta!

VII CICLO DI STUDI MEDIEVALI, Atti del Convegno (digitale)

7,50  5,00 

L’intero ricavato di questo volume sarà devoluto alla Croce Rossa Italiana in sostegno alla lotta contro COVID-19.
Facciamo la differenza. Tutti insieme.

Descrizione

Atti del Convegno tenutosi a Firenze il 7-10 Giugno 2021.
EBS Edizioni, Lesmo (MB) 2021
Isbn  979-12-5968-187-4
b/n, 634 pagine

INDICE:

Sessione di Archeologia | Paesaggi 1

19 Massimiliano David, Elisa Frigato, Maria Stella Graziano
Ceramica africana figurata dal Progetto Ostia Marina

24 Massimiliano David, Maria Stella Graziano, Sara Piana
Ostia luminosa: l’illuminazione mobile tardoantica nel quartiere fuori Porta Marina. Nuovi elementi

29 Marialetizia Carra, Massimiliano David, Stefano De Togni
Natura e paesaggio in Ostia tardoantica

37 Irene Catanzaro, Massimiliano David, Alessandro Melega
Marmi imitati e marmi reimpiegati in Ostia tardoantica

43 Massimiliano David, Maria Stella Graziano, Eleonora Prandini
Vetri da finestra in Ostia tardoantica

47 Massimiliano David, Stefano De Togni, Alessandro Melega
Persistenze archeologiche nell’area della città sepolta di Aquae Tauri

53 Massimiliano David, Stefano De Togni, Simone Gargiulli
Cartografia e toponomastica per Aquae Tauri

59 Massimiliano David, Enrico Pomo, Eleonora Rossetti
I santi militari a difesa della capitale e la cristianizzazione delle mura di Ravenna

Panel     ‘Convenzione di Faro’ e Medioevo. Stratificazioni di valori, usi e significati ‘da’ e ‘per’ le ‘comunità patrimoniali’ di ogni tempo. Casi di studio in Sardegna

65 Valentina Milia, Nicola Ledda
Toponimi ed evidenze materiali del territorio orientale della città metropolitana di Cagliari e memoria della frequentazione medievale: fonti archivistiche e archeologiche dell’area tra San Gregorio e San Pietro Paradiso (comuni di Maracalagonis, Quartucciu e Sinnai)

72 Bianca Fadda, Andrea Pergola
De familia Caia sive Cao. Appunti su un manoscritto inedito della famiglia cagliaritana dei Cao

77 Federico Tedeschi
Da luogo di culto a spazio museale: la chiesa medievale di San Salvatore a San Vero Milis (Oristano)

84 Michela Perra, Fabio Pinna
Il ruolo delle chiese medievali nella creazione di cimiteri di età moderna e contemporanea. Casi di studio in Sardegna

90 Nicoletta Usai
Riscoperta e tutela del patrimonio architettonico medievale della Sardegna tra fine Ottocento e metà Novecento

97 Martina D’Asaro
La facciata neoromanica di Santa Maria di Castello a Cagliari, un caso di interpretazione dei valori medievali in epoca fascista

104 Antonio Giorri
L’eredità culturale nei rapporti tra tessuto urbano e sociale contemporanei e patrimonio archeologico: il caso della ‘capitale medievale scomparsa’ all’origine del Regnum Sardiniae et Corsicae (XIV-XV secolo)

110 Enzo Meloni
Percezione comunitaria del Medioevo: il rapporto tra la comunità di Orgosolo e il suo patrimonio archeologico-culturale

116 Francesco Mameli
Rebranding culturale nel cuore della Gallura (Sardegna): il caso di ‘Luogosanto medievale. Archeologia e comunità’

122 Mattina Sanna Montanelli
Archeologia Pubblica per l’innovazione sociale. I ‘giardini della biodiversità’ presso la ex chiesa altomedievale di San Salvatore ad Iglesias (SW-Sardegna) tra fenomeni migratori e rigenerazione comunitaria

Sessione di Storia

131 Mario Prignano
«Gaudeamus omnes in Domino». In un sermone del 1419 la riabilitazione di Baldassarre Cossa-Giovanni XXIII e la “vera” fine dello Scisma d’Occidente

137 Luca Astolfi
Dall’Elba alla Pannonia. Etnogenesi, identità e migrazione del popolo longobardo tra III e VI secolo

144 Nicola Martellozzo
Arimannie e boschi ingazati: il retaggio longobardo nella gestione del territorio fiemmese

149 Daniela Uva
Sit maledictus! Note su alcune clausole di anatema nei documenti latini della Puglia nel Medioevo

154 Massimo Siani
Governare una città: lo stato territoriale di Nocera dei Pagani (XIV-XV secolo)

159 Francesco Mastromatteo
Il sacro tiranno. Regalità, legittimità e uso politico del terrore in Ruggero II di Sicilia

164 Andrea Galletti
Dentro gli stereotipi: lo Strategikon e l’uso del topos come fonte di informazioni

169 Bella Scindens
The Limited Repertoire Of Combat Techniques In Fifteenth-Century One-Handed Swordfighting

174 Vittorio Fregoso
La fine del nomadismo istituzionale nella Firenze bassomedievale: il caso dei palazzi pubblici (XIII-XIV sec.)

179 Andreas Kofinakis
Popular Heresy and radical Ecclesiology in the High Middle Ages

184 Marco Vito
Il viaggio immaginario, mappe di luoghi mitici e leggendari

 Panel     Un approccio di Public History al Medioevo. Dal romanzo al cinema: opportunità e problematiche

190 Gabriele Sorrentino
Il romanzo e il medioevo, una lunga storia di contaminazioni

195 Emanuele Khaled Campanini
Narrare il Medioevo attraverso i film: Tra il romanzo cortese e il Fantasy di Tolkien

Sessione di Storia dell’Arte

203 Angelo Passuello
Committenti e maestranze nel romanico veronese (XII sec.)

209 Claudia Sanna
Santa-Cristina a Valle-di-Campoloro: un unicum tra le chiese biabsidate del romanico in Corsica

216 Fabrizio Sanna
La “permeabilità” artistica ed economico-commerciale del limes visigoto-bizantino: dinamiche d’interazione culturale e commerciale nel Sud-est peninsulare durante la guerra greco-gotica (VI-VII secolo)

222 Dario De Cristofaro
Alcune riflessioni sull’iconografia del ciclo de Virtù e vizi del salone di casa Minerbi-Dal Sale a Ferrara

228 Davide Ruggeri
Dalle immagini al testo: ipotesi interpretative relative ad una scena di un mosaico in Santa Maria Maggiore

235 Durdica Bacciu, Marcello Cabriolu
La formella di San Simplicio in Olbia (VIII sec. d.C.): la ricollocazione nell’iconografia cristiana

243 Sandrino Luigi Marra, Antonio Mario Napoletano
Le iconografie e le epigrafi della grotta di San Michele Arcangelo, in Curti di Gioia Sannitica; interpretazione, analisi, e datazione del complesso

248 Sara Ragni
Su Thanatos e sulle sue metamorfosi, tra reimpieghi e rinascenza: una traccia sull’iconografia del genio funerario nella scultura di ambito centro italiano dal Medioevo alla prima età Moderna

253 Mariano Ciarletta
Tra identità e simboli. La visione dell’eretico volpino e la demonizzazione del rosso. Dal Basso Medioevo alla prima età moderna

 258 Maria Germanò
I frammenti miniati della Collezione Bassi Rathgeb di Abano Terme

 263 Andrea Missagia
Oreficerie Sacre Tardomedievali in Veneto: gli Smalti Giotteschi

 269 Gioele Scordella
Confraternite e pale d’altare in Abruzzo alla fine del Medioevo: il caso di Atri (secoli XIV-XVI)

Sessione di Storia dell’Architettura

276 Luca Scappin
Superfici medievali a finta cortina muraria nell’area italiana del Nord-Est

 282 Giulia Freni
La chiesa di San Francesco d’Assisi a Messina: un racconto iconografico nei secoli

 288 Valter Radicelli
Memorie di un antico borgo, in Alta val Tidone

Sessione di Archeologia | Paesaggi 2

 297 Sabrina Grassi
Martina Franca: l’evoluzione urbanistica di un insediamento della Valle D’Itria

 303 Annalisa Colecchia
Pascoli e paesaggi agrari a campi aperti lungo il versante sud-orientale del Gran Sasso (Abruzzo, Italia): un sistema agro-silvo-pastorale fondato su pratiche comunitarie

 310 Lucia Capitoni
La presenza Farfense nel territorio di Narni: modalità insediative e realtà archeologica

 316 Mauro Vassena
Archeologia del Potere e Città Medioevale. Il case-study di Milano tra fonti scritte e testimonianze materiali

 322 Beatrice Luci
Dal calco al Reflectance Transformation Imaging (RTI) in epigrafia: alcuni casi studio della Roma medievale

 327 Daniele Ricchiuti
Coelum remugit clamoribus: per una ricostruzione storico-topografica della battaglia di Tagliacozzo (AQ) del 1268

334 Andrea Colagrande
La militarizzazione del Lario Occidentale nel XII secolo: l’Isola Comacina e le relative strutture difensive durante la Guerra Decennale (1118-1127)

 340 Flavio Pallocca
«Scritture ultime» dalla catacomba di S. Ippolito a Roma: l’apporto delle nuove tecnologie allo studio del patrimonio epigrafico cristiano

 345 Alessandro Abrignani
Béja: da città cristiana a città musulmana

 Sessione di Archeologia | Edifici

351 Federica Matteoni, Riccardo Valente
Sequenze e processi costruttivi delle chiese interrotte: alcuni casi lombardi

 359 Lavinia Ansidei
Il territorio di Stroncone (TR) e l’abbazia di San Benedetto in Fundis

 364 Marco Ciliberti
Presenza di reliquie venerate nel complesso della SS. Trinità di Venosa: considerazioni e ipotesi

 370 Eleonora Casarotti, Alessandra Poldi Allai
La Chiesa di Santa Maria d’Isana a Livorno Ferraris (VC). Progetto di studio stratigrafico e mensiocronologico dell’elevato e dei materiali costruttivi

 Sessione di Archeologia | Materiali

377 Fabrizio Del Monte
Gli elementi metallici nella carpenteria medievale abruzzese. Studio dei reperti

 384 Ambra D’Alessandro
I lapidei di Leopoli-Cencelle: cronologia e funzione di alcuni elementi provenienti dall’area della chiesa di San Pietro

 389 Federica Domini, Jessica Follega
Per un’analisi delle murature e degli elementi decorativi della chiesa romanica di Leopoli-Cencelle

 395 Beatrice Brancazi
Gli strumenti del ciclo produttivo tessile nel medioevo: seriazione morfologica delle fuseruole di Cencelle (VT)

 402 Giulia Previti
Non tutte le ceramiche nascono coi buchi: colatoi e olle-colatoio provenienti dalla città di Cencelle

Sessione di Agiografia

 Panel     L’ufficio delle stigmate di S. Francesco: un approccio interdisciplinare

411 Romina De Vizio
Araldica e codicologia dei fascicoli contenenti l’ufficio delle Stigmate di san Francesco del ms.Vat. lat. 4752

 416 Rosa Manfredonia
Sulle tracce delle Stigmate di san Francesco d’Assisi: i testi di Raniero Capocci nell’Ufficio delle Stigmate del Santo. Alcune osservazioni letterarie

 421 Filippo Sedda
Ecdotica liturgica. Il caso dell’ufficio della festa delle Stigmate di san Francesco

 426 Michela Giuntoli
Immagini per pregare. L’Impressione delle stigmate di san Francesco nel graduale del Maestro di Montefollonico

 433 Laura Albiero
La musica dell’ufficio delle Stigmate di san Francesco

Sessione di Progettualità

 438 Viola Allegranzi, Valentina Laviola, Carlotta Passaro
Un palazzo sultaniale del Medioevo islamico: casi-studio ricostruttivi del materiale disperso di Ghazni (Afghanistan)

 444 Furio Ciciliot
Il «Progetto Toponomastica Storica», riflessioni metodologiche

 447 Mauro Malcangi, David Baldo
Presentazione di una progettualità per la creazione di metodologie e strumenti atti alla produzione di sistemi informatici condivisi e basati sulle moderne tecnologie di internet, a supporto della ricerca storica

 Sessione di Umanistica Digitale

454 Esther Travé Allepuz, Gerard Marí Brull, M. Dolores López Pérez, Iván Casado Novas
Ontology-mediated data modelling for late medieval economic information: a case study from Pisan solicitor Giuliano Scarsi

460 Paolo de Vingo, Corrado Ferrero, Marta Grondana, Gabriella Maddaleno, Marta Parisi, Giacomo Rosso
Datum: un nuovo strumento digitale per la ricerca e lo studio dei contesti funerari dell’Italia settentrionale tra V e XI secolo. Il caso studio della Provincia di Brescia

 467 Alberto Campagnolo, Claudia Benvestito
Dal Libro delle sorti alle sorti della codicologia. Primi passi verso una codicologia digitale

 474 Pablo Barruezo-Vaquero
Entangling the “medieval”, the “digital”, and the public through the case of the DataARC Project

 484 Vania Buso
The Participation of Women in Early Medieval Legal Cultures: a “Vintage” Problem?

Sessione di Didattica e Comunicazione

489 Giulia Calabrò
La didattica della storia, fra tradizione e innovazione: una proposta per il secondo biennio

 493 Valentina Bandiera
Le poesie del Duecento e del Trecento: percorsi didattici innovativi

 498 Eleonora Casarotti, Chiara Ribolla
Itinerari del Romanico tra Montorfano e Golfo Borromeo. Introduzione alla guida turistica

504 Rita Mei
La Rete Europea dei Musei di Arte Medievale: alla ricerca di un nuovo modo di comunicare l’identità medievale europea

 509 Sara Colantonio, Carlotta Caruso, Agnese Pergola
Raccontare il Medioevo di Roma: la Crypta Balbi nell’esperienza del Servizio Educativo e dei canali social del Museo Nazionale Romano

 Panel     Insegnare il Medioevo. Metodi ed esperienze didattiche nelle rievocazioni storiche

 515 Alessio Francesco Palmieri-Marinoni
Progettare il Medioevo. Metodologie ed esperienza didattica nel Palio di Legnano, dall’interpretazione delle fonti alla sperimentazione sartoriale

521 Paola Marabelli
La corretta scelta dei tessuti nelle rievocazioni storiche. L’attività didattica nella Commissione Costumi del Palio di Legnano: lezioni, analisi, laboratori, verifiche

 526 Orietta Ciccarelli
La didattica sartoriale nelle rievocazioni storiche medievali. Metodologia, problematiche e prospettive

 533 Gian Luca Bovenzi
L’insegnamento del ricamo medievale. Il caso di studio del Palio di Legnano e le attività di insegnamento all’interno delle contrade

 538 Eva Basile
Didattica della tessitura a tavolette

 543 Lucia Miazzo
Didattica e rievocazioni: problemi e soluzioni. Il caso del Palio di Legnano

Sessione di Letteratura e Filologia

551 Ilaria Ottria
Tra mito ed enciclopedismo: digressioni erudite nelle Mythologiae di Fulgenzio

556 Valeria Smedile
La gentil donna Filosofia: allegorica dispensatrice di consolazione nell’immaginario boeziano e dantesco

560 Angela Zaccara
Anelare all’oltre: over passen nel medio inglese di Giuliana di Norwich

566 Azzurra Rinaldi
Figure femminili della letteratura medievale portoghese e del folclore del Nord-Est italiano: una comparazione

570 Alessio Tanchella
Rashi: un maestro per tutte le generazioni

 572 Eunate Mirones Lozano
“For love is strong as death, and wrath bitter as the underworld”. Lovesickness in Jewish literature: a case study

 577 Laura Esposito
Medicina in viaggio: Adamo da Cremona e il suo trattato odeporico nella Cremona del secolo XIII

 583 Luca Salvatelli
“Litterae quamvis minutae et obscurae per vitream pilam aqua plenam maiores clarioresque cernuntur”. La diffusione dei globi ottici tra testimonianze scientifico-letterarie e tradizione figurativa

 590 Giacomo Doardo
La canzone nel ’200. Costanti e peculiarità sintattiche, retoriche e testuali

 595 Laura De Luisa
«Quorum narrationi inherebo». Giovanni Mansionario, le Historie imperiales e le sue fonti

 600 Martina Immacolato
Il gotico attraverso la Bibbia di Vulfila

 605 Chiara Senatore
La traduzione latina della Batrachomyomachia di Carlo Marsuppini:
un punto d’incontro tra cultura latina, cultura greca e cultura volgare

 Sessione di Filosofia

 610 Francesco Tigani
Fenomenologismo di Abelardo: la questione dell’intentio nel giudizio morale 

613 Arianna Brunori
La responsabilità morale per il contenuto dei sogni. Da Agostino a Jean Gerson 

Sessione di Storia della Musica

619 Giovanni Cunego
Uso e funzione dell’elemento musicale all’interno delle strategie sinestesiche della liturgia medioevale

 623 Enrico Correggia
Inaudite banalità sul Canto Gregoriano: ovvero della necessità di osservare sempre le piccole ovvietà

 628 Deivis Gabriel Herrera González
Verso un’ermeneutica del canto gregoriano

Ti potrebbe interessare…

Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.