...

NUME (NUovo MEdioevo), Gruppo di Ricerca sul Medioevo Latino, nasce a Firenze nel 2015 con l'obiettivo di accrescere, promuovere e diffondere la conoscenza del patrimonio culturale medievale, in tutte le sue declinazioni, con particolare attenzione all'area europea occidentale. A questo scopo, in collaborazione con istituzioni pubbliche e private, nonché con professionisti e studiosi in Italia ed Europa, pubblica articoli scientifici di settore, organizza periodicamente convegni dedicati, porta avanti progetti interdisciplinari, cura la pubblicazione di collane scientifiche, fornisce supporto e servizi alla ricerca. 

NUME (NUovo MEdioevo), Research Group on Latin Middle Ages, was born in Florence in 2015 aiming to enhancing, promoting and spreading the knowledge of the medieval cultural heritage in all its forms, with particular attention to the Western European area. To this end, in collaboration with public and private institutions, as well as with professionals and scholars in Italy and Europe, publishes scientific articles, regularly organizes conferences dedicated, carries on interdisciplinary projects, publishes scientific series, provides support and services to research.


IN EVIDENZA

LA CERAMICA ISLAMICA IN TUNISIA: ANATOMIA DELLE PRODUZIONI DI RAQQĀDA (IX-X SEC.)

Maria Paola Bulla

 

in "II Ciclo di Studi Medievali, Atti del Convegno", Firenze 27-28 Maggio 2017, Monza 2017, pp. 293-305.

 

 

1. Raqqāda: note storiche e scavi archeologici

 

La città di Raqqāda fu fondata nell'876 dall’emiro aghlabide Ibrahim II (875-902) (GUICHARD 2005, p. 144). Questi vi fece edificare un maestoso palazzo chiamato Qasr al-Fath (Palazzo della Vittoria); le fonti epigrafiche attestano inoltre la presenza di altri palazzi: il Qasr al-Sahn (il palazzo della corte), il Qasr al-Bahr (il palazzo del mare o del lago) e il Qasr Bagdad. Vi furono inoltre costruiti: una grande moschea, delle terme, dei caravanserragli e dei souk. Dopo la fondazione della città di Mahdiya (nel 921), la città perse ogni importanza economica e politica divenendo una sorta di quartiere residenziale. Nel 1060 la città venne completamente devastata e saccheggiata dalle invasioni hilāliane (RAMMAH 1994, p. 92).

leggi di più 0 Commenti

SAN BARTOLOMEO IN PANTANO: UN CICLO SCULTOREO POCO NOTO DELLA PISTOIA MEDIEVALE

Uno dei capitelli in San Bartolomeo in Pantano, XII secolo (ph. Giovanni Martellucci).
Uno dei capitelli in San Bartolomeo in Pantano, XII secolo (ph. Giovanni Martellucci).
leggi di più 0 Commenti

PAGINE AMICHE